ESCLUSIVA ITALIA – Intervista a l’ex ufficiale della base militare di Dulce: E.T.Costello, scomparso un anno dopo – Parte 2

DULCE TOP SECRET

Intervista AL EX CAPO DELLA SICUREZZA DELLA BASE DI DULCE

La seguente è una lista di domande che sono state rivolte all’ex Capo della Sicurezza nella Base di Dulce, Thomas Edwin Costello, circa un anno prima della sua morte [o scomparsa].

QUEST’INTERVISTA E’ IL SEGUITO DELLA 1° PARTE CHE TROVI A QUESTO LINK

2° PARTE

DOMANDA – Che cosa ci fanno gli alieni con il sangue di mucca e con altre parti mutilate dell’animale? Hanno bisogno di questi fluidi per la ricerca, o la sopravvivenza?
RISPOSTA – Gli alieni usano il sangue e le parti del corpo per tenersi in vita [cibo], per l’utilizzo nelle vasche di coltivazione, e per gli uteri artificiali. Plasma e liquido amniotico sono i due ingredienti più importanti per la loro vita. Inoltre, la ‘linfa’ di alcune piante, come quella delle uve rosse e delle piante okra, può tenerli in vita per mesi.

D – Degli addotti di sesso femminile, hanno riferito di essere stati inseminati dagli alieni. Stanno cercando di ibridare la nostra specie?
R – Sì, stanno allevando schiavi guerrieri per l’imminente guerra con le razze aliene (le razze nordiche). Le razze serpentine sono in orbita attorno alla Terra, Venere e Marte.

D – Gli addotti hanno riferito anche, che gli alieni possono passare dal loro corpo e quello dell’addotto attraverso una finestra di vetro. È questo un atto di magia raggiunto dalla tecnologia avanzata, o è un potere psichico?
R – Gli alieni conoscono benissimo la materia atomica. Si può passare attraverso le pareti, come passiamo attraverso l’acqua! Non è magia, solo fisica. Possiamo imparare a fare la stessa cosa. Ha a che fare con il controllo degli atomi attraverso la volontà.

D – Sei in comunicazione con gli alieni benevoli? Se si, puoi dirci come possiamo comunicare con le loro squadre?
R – Io non sono libero di discutere riguardo la comunicazione con eventuali forme di vita aliena amichevole. Posso dirvi però, che c’è un fattore amichevole attivo in Costa Rica, ed io sono in diretta comunicazione con quel fattore. Io sono un membro attivo della Lega Sub-Galattica del Costarica. Sono venuto a contato con questa ‘organizzazione’, utilizzando una piccola parabola satellitare, un televisore e qualche apparecchiatura radio. Potrei suggerire che utilizzando attrezzature simili e una bassa frequenza di banda, si può raggiungere lo stesso risultato.

D – Dimmi, ora sei negli Stati Uniti? Vivi all’estero? Stai lavorando? So che sei stato in fuga per diversi anni.
R – Si, da un paio di anni. Ho visitato gli Stati Uniti, ma è davvero pericoloso quando lo faccio. Ho vissuto in diversi paesi. Ho passato alcuni anni in Messico lavorando come soldato mercenario. Si tratta di lavori pesanti, si vive spesso nella boscaglia e si mangia quello che si riesce a trovare. Ho trascorso del tempo in Sud America combattendo il cartello della droga [non sono cittadini, ma alti funzionari del governo e ragazzi americani della CIA, FBI, ecc.]. Mi sono sistemato in Costa Rica dove ho ‘comprato’ una piccola casa a Limon. In realtà si tratta di una baracca che qualcuno ha abbandonato. Ho pagato l’equivalente di 11 dollari ad uno dei poliziotti locali per avere il diritto di chiamarla ‘mia’. Il mio nome cambia quando penso che qualcuno stia facendo troppe domande. Ho lavorato in una delle basi sotterranee nei pressi del confine con Panama. E’ in montagna, non molto lontano da un vulcano passivo. Non è sofisticata come Dulce, ma le persone sono meravigliose.

D – Qual è la migliore città in Costa Rica, per un americano, da visitare e magari andare a viverci?
R – Nessuna di loro vale qualcosa [con tutto il rispetto], ma a me piace Limon. Non vi è un vero e proprio shock culturale quando si va oltre le sezioni turistiche e all’interno delle aree urbane non è poi così male, ma lontano dal sentiero battuto il quadro cambia. Non ci sono miglioramenti nelle baracche, sono senza fognature, impianti idraulici, o strade asfaltate. Ma se si rimane in città, e non ti dispiace la grande differenza di cultura, i paesi hanno molto da offrire: bel tempo, grandi spiagge, bellissimi alberi, e campi coltivati a frutta ovunque.

D – Ci sono altri nomi per i livelli di sicurezza diversi da ‘secret’ e ‘ultra’?
R – Si, ce ne sono molti altri, questi sono alcuni: UMBRA, STELLAR, G2-7Z, TRIADE, UMT [allenamento militare universale] e UMS [servizio militare universale], ASTRAL e SUB-ASTRAL. UMBRA è superiore all’ULTRA. (Nota: Potrebbe essere possibile che alcuni dei nulla osta di sicurezza più elevati vengano utilizzati per i progetti interstellari umano-alieni. Per esempio, Whitley Strieber, ha descritto un rapimento ad un’altra sfera planetaria dove incontrò antiche rovine di alieni e umani, personale vestito in kackies militare che trasportava armi automatiche, ecc. Ovviamente tale personale avrebbe dovuto possedere una classificazione di sicurezza estremamente elevata, come ad esempio “UMS – servizio militare universale”. Una coppia, ci ha riferito che il progetto congiunto Alieno-Illuminati detto “Alternative-3”, da cui hanno disertato, svolge operazioni offensive contro i residenti pacifici di altri mondi. I due hanno ‘disertato’ dal movimento Alternative-3 dopo che un agente della ‘Federazione’ li ha messi in guardia su queste atrocità)

D – Mai visto un distintivo con la dicitura ‘MAJI’?
R – No.

D – Dal momento che hai vissuto in paesi di lingua spagnola, è ovvio che sei bilingue. Quali altre lingue parli?
A – Oltre all’inglese, le uniche altre lingue che parlo sono lo spagnolo e l’Eusshu, la lingua comune [aliena] parlata a Dulce. Parlo fluentemente lo spagnolo, e abbastanza bene l’Eusshu tanto dal tenermi fuori dai guai. Poco dopo che fui trasferito a Dulce, feci un corso accelerato di Eusshu. Qualunque uomo, preveda di spendere più di una settimana di lavoro in quella base deve impararlo. Altrimenti, è necessario usare una scorta per andare in giro. Tutti i segnali della base sono scritti nel linguaggio simbolico universalmente riconosciuto.dell’Eusshu che, oltretutto, è molto logico e facile da imparare.

D – Quali sono le abitudini alimentari degli alieni? Sono carnivori?
R – Dipende se sei un Grigio della casta lavoratrice, se sei un Rettile della casta lavoratrice, o se sei un’antico e sviluppato leader Draconiano Superiore. Inoltre, gli esseri creati e i cloni, si nutrono di davvero strane [genetiche] miscele. La formula include acqua amniotica, plasma e diverse altre parti del corpo [RAW, di solito bovina]. Questa è quasi come una miscela di purea di pesche, ed è quasi di quel colore. I Grigi tentano di non ‘mangiare’ gli umani ovunque, in quanto l’odore è molto sgradevole. La casta di lavoro dei rettiliani mangia carne, insetti e una grande varietà di piante tra cui frutta e verdura. Preferiscono la carne cruda e molto fresca, ma hanno imparato a godersi un pò di carne cotta come la bistecca di manzo (Nota:. Secondo molti addotti, i rettiloidi mangiano carne umana. E’ stato detto che preferiscono la carne giovane perchè libera da tossine, ma abbastanza vecchia per essere intrisa di un accumulo residuo di “energia emotiva”, che risiede all’interno del corpo umano [e anche nel corpo dei mammiferi e animali di cui ci cibiamo] . Alcuni addotti affermano che certe fazioni rettiliane hanno bio-tecnologie complesse che sono in grado, addirittura, di rimuovere un anima dal corpo umano e posizionarla in una ‘scatola’, e intanto utilizzare il ‘corpo’ per qualsiasi scopo. Alcuni addotti insistono sul fatto che in alcuni casi i rettiloidi, sono in grado di creare una copia clonata di una persona in pochissimo tempo, e di mettere l’anima nel nuovo corpo clonato. In questo modo possono ingerire l’energia intrisa nel corpo originale, senza che l’addotto realizzi [nella maggior parte dei casi] che la loro anima è stata trasferita in un corpo clonato. I corpi clonati non possiedono il residuo emotivo integrato che i rettiloidi vampirizzano e apparentemente bramano, e lo trovano inebriante in un modo simile a quello che un essere umano trova nell’assumere droghe pesanti). Diversamente i Grigi, mangiano spesso e di solito si portano il cibo a consumare nelle pause. La casta dominante, invece, è reticente sul consumo del proprio cibo in pubblico. Ci sono vari miti alimentari riguardo a questo, che impreziosiscono con attenzione quando ne arriva l’occasione. Una delle loro leggende preferite coinvolge la capacità dei loro antenati nel mangiare un intero stormo di oche durante un solo pasto. Raramente mangiano in vista di qualsiasi altra specie. Una volta scelto con cura il proprio cibo lo portano nei loro alloggi. Qualche volta sono stati visti segretamente sgranocchiare una lumaca appena trovata. I “cloni umani” mangiano alcune verdure cotte. Esse si basano su vitamine e proteine ​​liquide per il sostentamento. Possono mangiare cibo del mondo di superficie, ma molto probabilmente verrà rigurgitato. I loro sistemi digestivi, molto spesso, non riescono a elaborare il cibo in modo corretto. Gli esseri ingegnerizzati hanno una dieta speciale creata per le loro esigenze. La miscela include diversi organi miscelati con fluidi plasmatici, liquidi amniotici e materiale parasitiplasm. Questi “animali” unici mangiano anche alcune piante verdi, di solito erbe o lattuga. Le creature che sono state progettate per diventare guerrieri, mangiano proteine ​​liquide.

D – Sui giornali di Dulce, il rame sembra essere in cima alla lista d’importanza. In cosa è utilizzato il rame?
R – Uno dei principali usi del rame a Dulce è il contenimento del flusso magnetico; i magneti vengono utilizzati in ogni dove in quella base. L’interno è foderato con il rame e le pareti esterne sono rivestite in acciaio inox. Il braccio meccanico che muove il liquido è costituito da una lega di rame. Altri usi includono l’esigenze alimentari di alcuni esseri “Transbiotici”. Ci sono diverse celle o camere, appositamente realizzate, costruite prima con il piombo, quindi con acciaio magnetico, rivestite poi in rame. In quelle celle, situate al quarto livello, vengono contenute le vive “Essenze Sonore”. Quest’essenze sono quello che viene definito come ‘Anima’ [un disincarnato catturato] o “corpo astrale”. (Nota: Questo viene in relazione con le proiezioni di alcuni remote-viewing o “spie astrali”, che affermano di essersi “proiettati” in strutture sotterranee come quella di Dulce in New Mexico o quella di Pine Gap in Australia, e di aver avuto incontri ravvicinati con questi “campi di contenimento astrali”, o di essere stati catturati dagli stessi e poi rilasciati dopo essere stati ‘interrogati’ tramite apparecchiature elettroniche super sensibili. In un caso specifico, un remote-viewer australiano mentre stava sondando l’impianto di Pine Gap, “vide” altre tre “spie astrali”. Questo uomo, di nome Robert, vide che il corpo magnetico o astrale di una di queste persone era stato catturato da un campo di contenimento, e questo lo turbò molto. Vide anche Grigi e Rettiloidi operanti nei livelli più profondi di Pine Gap e anche esseri umani di tipo nordico che erano apparentemente prigionieri e non sembravano essere molto felice di essere lì.)

D – Cloni, esseri multi-specie, formule di sangue e parti umane in vasche, suona come una brutta trama di un film di fantascienza. I medici e gli scienziati della scienza ‘ufficiale’ ti diranno che non si possono mescolare le specie. I concetti menzionati nei documenti di Dulce suonano un pò esagerati. Potresti fornire informazioni che il lettore medio del “mondo di superficie”, può capire?
R – I medici e gli scienziati del mondo di superficie potrebbero affermarlo, si, ma sottoterra, lontano dagli occhi indiscreti dei comitati etici, creano e fanno crescere “ESSERI TRANS-GENERE”! C’è un sacco di materiale scritto disponibile presso le biblioteche. Una delle migliori fonti e di facile comprensione è il libro pubblicato nel 1969, dalla Prentice-Hall International, titolato “LA SECONDA GENESI, IN ARRIVO IL CONTROLLO DELLA VITA” di Albert Rosenfelt. In questo libro, si discute sul fatto che “gli animali possano essere allevati, in particolare, per la fornitura di organi geneticamente compatibili per le persone”. E su “… l’uso di materiale fetale o embrionale per la coltivazione di organi e tessuti adulti…”. Si discute anche del fatto che il tessuto embrionale non ha attività immunologica, quindi non può provocare il meccanismo di difesa nel ricevente. Si unirà al corpo non come un corpo straniero, ma come una proteina naturale. Si discute ulteriormente sulla generazione solitaria, comunemente chiamata nascita verginale, ma anche nota come partenogenesi. A Dulce, di tanto in tanto, si ha nel reparto ospedaliero del settimo piano un infante umano “nato normalmente”. La Partenogenesi è il metodo utilizzato per la coltivazione di due tipi esseri. La chirurgia transessuale, ormai comune sul mondo di superficie, è cominciata a Dulce. Gli uomini sono diventati donne, per un capriccio, nei laboratori del livello sette e con la tecnologia per il lavaggio del cervello [provocato] l’ “ansioso desiderio di diventare una donna” diventa realtà [sia se un partecipante è consenziente, sia se nonlo è], in quanto il ‘paziente’ crede fermamente di essere sempre stato una donna. Nessuno lo potrebbe convincere a credere alla verità. Una citazione del Dr. Ralph W. Gerard [nella seconda GENESIS] ormai diventata un classico, dice: “Non ci può essere alcun pensiero contorto senza una molecola contorta”. La maggior parte hanno avuto origine a Dulce.

D – Perché i lavoratori umani hanno smesso di raccontare di Dulce?
R – Impianti, minacce, paura di danneggiare le famiglie, controllo mentale, riprogrammazione ELF [Extremely Low Frequency] e droghe sono i metodi più comuni per ‘incoraggiare’ i lavoratori a non divulgare la posizione o la routine quotidiana.

D – Un operaio edile presso “Il Formicaio” [della base di Northrup Tehachapi] ha detto di aver visto esseri umani alti 10-12 piedi (3-4 metri). Chi sono questi ragazzi? Sono quelli dalla terra cava? (Nota: la teoria della Terra Cava è quella che è stata postulata da vari individui ben noti, tra cui Marshall B. Gardner, Raymond Bernard, William Halley ( scopritore della cometa di Halley), Edgar Allen Poe, Edgar Rice Burroughs, John Cleves Symmes, John Uri Lloyd e altri. Fondamentalmente la tesi coinvolge quella a cui si potrebbe riferire come la teoria della ‘Sfera Geoconcava’, e cioè una cavità o concavità nella Terra formata dallo ‘Spin Planetario’, simile alla cavità creata dalla forza centrifuga di una lavatrice orizzontale a seguito di un ciclo di centrifuga. La teoria, che è stata postulata in teorie para-geologiche, in romanzi d’avventura, e in alcuni casi anche da presunte visite al “mondo interiore”, afferma che il ‘guscio’ della Terra è spesso in media tra 800 e1000 miglia, con una superficie interna costituita da oceani e terre perennemente illuminate da una sfera elettromagnetica e/o di energia nucleare, sospesa al centro dello “spazio vuoto”. Si reputa che ci siano le aperture, di entrata e di uscita, vicino le regioni polari perennemente nascoste dalla nebbia creata dalla collisione di aria fredda dell’aria esterna, e quella calda proveniente dall’interno. La teoria afferma che la superficie interna ha il suo peso, che è leggermente inferiore alla gravità della superficie esterna. Un ramo della teoria riporta che tra la superficie interna ed esterna, dove la gravità è annullata, esiste uno strato di caverne o di vuoto, in uno stato di caos eterno, dove minerali, liquidi, gas e sostanze chimiche continuamente sbattono tra loro insieme alla rotazione della Terra, provocando un’intensa attività magmatica, un inferno virtuale, o “pozzo senza fondo”. Alcuni hanno teorizzato che – tratto dal libro apocrifo di Esdra, capitolo 13, che contiene le leggende ebraiche non cannonizate – le 10 tribu ‘perdute’ di Israele scomparvero al di là del fiume Sambatyon, un luogo nel lontano nord, dove gli esseri umani non sono mai vissuti prima chiamato ‘Arzareth’. Negli ultimi giorni, sarebbe stato fatto un percorso attraverso il ghiaccio e le acque del nord e le tribù perdute sarebbero tornate. Ci sono le vicende di tre tribù in questa scrittura, o piuttosto due tribù e due mezze tribù. Quella di Giuda, quella di Beniamino, la metà della tribù levita, e apparentemente, la metà della tribù di Dan, se dobbiamo credere agli ebrei Etiopi che affermano di discendere da Dan. Le due tribù Giuseppine di Efraim e Manasse sono considerate tribù distinte, mentre quella dei ‘giganti’, si potrebbe pensare che hanno una connessione diretta con gli esseri umani alti 10-12 piedi chiamate ‘Anakiti’, menzionate nel Vecchio Testamento, i quali sarebbero stati cacciati dalla Palestina, dopo di che la Torah non dà ulteriori dettagli per quanto riguarda il loro destino, anche se ci sono state molte segnalazioni di incontri con questi “giganti”, nei grandi sistemi di caverne sotto l’Alaska, Oregon, California, Utah, Texas e Messico, e anche rapporti di antiche tombe presenti negli Stati Uniti occidentali e altrove, dove sono stati scoperti i resti di giganti umani, come quelli del “Popolo Sasquatch”, esseri benevoli fino a quando non sono provocati)
R – Sono probabilmente droni [lavoratori] della Terra Interna. Più in giù si va, più le forme di vita che s’incontrano sono sconosciute. Ci sono altre forme di vita, di cui tutti gli esseri hanno paura, sono simili a Bigfoot in apparenza, ma estremamente violenti e godono nel mangiare, quello che trovano, mentre è ancora vivo! Essi sono subumani e demenziali, con un QI che si aggira intorno a 15. (Nota: A quanto pare, secondo un’altra fonte, questi ‘Bigfoot’ e i loro visi somigliano più a quello delle scimmie che ai volti “umani”. I più cordiali e pacifici Sasquatch abitano in caverne selvaggie, profonde circa 6 o più chilometri, insieme ad altri molto grandi e pericolosi insettoidi e rettili di forma quadrupede o serpentina, forme che sembrano usciti fuori da un incubo Adeano. Questo viene fuori da un rapporto fatto da un gruppo di speleonauti che si dice abbia fatto irruzione in un vasto labirinto sotterraneo situato ad ovest e nord-ovest di Cushman, Arkansas, dove hanno incontrato questi tipi di creature, così come amichevoli esseri umani dalla pelle blu che pretendevano di discendere da una famiglia che era sopravvissuta ad un antico diluvio globale rifugiandosi all’interno di una grande nave, e questi antichi popoli hanno affermato anche, che i loro antenati vennerò in America  dove scoprirono il ‘mondo’ sotteraneo delle caverne, in cui hanno stabilito la loro civiltà nascosta) . I Rettiloidi [ominidi, al contrario dei quadrupede o dei serpentiforme] rimangono in grotte o caverne che non sono molto profonde. Preferiscono le montagne del deserto. Usano camuffare piuttosto che combattere, però si portano sempre dietro le aste Vril [pistole Flash] per proteggersi. Hanno un simbolo, che non è il “serpente-con-ali” che io continuo a vedere in pubblico (che viene utilizzato per lo più dai Grigi e anche come simbolo medico per la Delta Force). I rettiloidi utilizzano un drago con la coda in bocca [cerchio] con sette stelle a punta nel mezzo.

D. – Ci sono stati rapporti della Delta Force, venuti alla luce, riguardanti furgoni neri senza le gomme che si librano sopra la terra. Quanto stiamo già lavorando con le culture aliene?
R – Non ho mai visto i furgoni neri che hai citato. Noi siamo totalmente immersi con le culture aliene. Molto poco delle culture umane originali è sopravvissuto.

D – Cosa possiamo [il pubblico] fare per esporre una cultura aliena segreta e nascosta?
R – Andare per il colpo migliore. Questo significa andare a cercare i Rettili. Rimangono vicino alla superficie, scelgono di nascondersi e di evitare il contatto. Sono soldati, e di solito ci sono due o tre ‘esemplari’ in ogni luogo di lavoro. Mentre stanno ‘presidiando’ un posto a distanza, non devono mai disturbare gli esseri umani a meno che, questi, non mettano in pericolo il presidio. La maggior parte di loro non sono ostili e non sarai rapito, possono paralizzarvi con la pistola Flash [si ricordi THE FLASH] per una o due ore e causare in voi confusione e paura mite. Al massimo potreste svenire per un pò. È il modo che hanno per scappare e guadagnare un pò di tempo per nascondere qualsiasi apparecchiatura visibile. Se conosci le aree con avvistamenti ripetuti di rettili, allora quello è il posto dove andare a guardare. Sarebbe pauroso incontrarli faccia a faccia, e le loro voci sono dure e sussurrante con pesanti ss, ma la maggior parte di loro comprende l’inglese [e diverse altre lingue]. Non portate qualcosa di violento, come San Giorgio che uccide il drago, in vista. Se ne vedete uno, tenete le mani aperte con il palmo in avanti e le braccia verso il basso. Questo è l’approccio non-aggressivo. NON alzate le braccia, a meno che non vi viene detto. Se lui non corre e cammina lentamente verso di voi lasciatelo parlare per primo. Loro, come ho già detto, considerano l’uomo ripugnante, ostile e minaccioso [con buona ragione!]. NON cercate di offrirgli nulla, NON cercate di toccare lui o qualcosa di suo. Se vi sibila e torna indietro di un paio di piedi, significa semplicemente che vi trova puzzolente. NON tentate di sopraffarlo, è più forte di dieci o dodici uomini! Di solito, se finora non ha fatto nulla, è curioso e vuole parlare con voi. COMBATTETE la vostra paura e il vostro pensiero di panico.

D – Con quale tipo di dati si può dimostrare agli altri che ci sia davvero un pericolo, proveniente, da esseri non umani?
R – Bella domanda. Temo che lo scopriremo nel modo più duro, e cioè quando saremo invasi.

D. – Esiste un luogo specifico in cui le persone possono immortalare una base aliena-governativa, e/o le loro attività?
R – Il problema è che la maggior parte degli incontri si svolgono in basi militari o nel sottosuolo. A Groom Lake ci sono imbarcazioni aliene che regolarmente sorvolano la zona e che vanno avanti e indietro da e per diverse basi. Il Southern California ha diverse aree importanti. Twenty Nine Palms Lancaster, e le Chocolate Mountains sono zone ben note per tali attività.

D – Potresti fornirci una copia della tessera o della carta badge che hai utilizzato a Dulce?
R – Il Badge non lascia mai la base. Tutte le uscite hanno barre o muri di metallo … aprire per uscire richiede l’uso della carta. Quando la si utilizza per l’uscita, la scheda viene infilata in una fessura e non verrà mai più fuori. Ogni volta che si lascia la base, viene rilasciata una nuova carta, con tutti i tuoi dati, più il peso aggiunto corretto tutti i giorni. Ci sono diverse miniere nelle Mts Chocolate che sfociano in una strada della base, ma siate consapevoli che queste sono pattugliate regolarmente e sono piene di telecamere.

D – Ci sono veramente tanti tipi di ‘alieni’ in in TV, film, riviste e fiction popolari. C’è un tipo di razza sconosciuta, di fantasia, che a tuo parere si inserisce nel termine ‘Alien’?
R – Sì! Ce ne sono due. Uno che è totalmente indescrivibile e un altro che sarebbe uno pseudo-alieno.

D – Quali sono le dimensioni della Base di Dulce?
R – Ci sono 1700 miglia di strade pavimentate a Dulce e nel nord del New Mexico, in direzione di Los Alamos, e altri 800 miglia di gallerie. La base è in continua crescita verso ovest.

D – Qual è il punto più profondo?
R – Il primo livello inizia a 200 metri dalla superficie. Ogni livello ha un soffitto di sette piedi (circa 2 metri e 20), tranne che i livelli 6 e 7, dove il soffitto è di 45 e 60 piedi (20 metri circa). Ci sono circa 45 metri o più tra ogni livello. Il soffitto dell’autostrada, in media, è di 25 metri. L’HUB della base è largo 3.000 metri. Utilizzate una carta in scala per cercare di comprendere le dimensioni del luogo.

D – Ci sono uscite di “veicoli regolari” che possono essere osservati da terra?
R – Sì, ma sono all’interno di Los Alamos.

D – E uscite aeree che possono essere osservate?
R – Venti miglia a nord di Dulce (oltre il confine, nel Colorado meridionale) c’è una rampa, però è nascosta da una facciata di scogliere.

D – I pozzi di ventilazione sono visibili?
R – I pozzi di ventilazione o le prese d’aria all’interno delle grotte sono nascoste da cespugli. Ce ne sono cinque sulla cima della mesa, ma siate consapevoli della presenza di telecamere all’interno delle bocchette.

D – C’è sicurezza esterna? Possiamo riconoscerla in o intorno alla città stessa?
R – Vi è una sicurezza minima in superficie. La maggior parte degli uomini [e donne] sono dell’Air Force o uomini dell’equipaggio. C’è un motel, il Best Western Motel, che ospita un sacco di lavoratori della base del livello 1. Non so se questo motel è ancora operativo. La maggior parte della forza di sicurezza vive a Santa Fe. Altri vivono a White Pine [Los Alamos].

D – Ci sono sensori di sicurezza? Di che tipo? Se sì, qual è la loro fonte d’energia?
R – Sì, ci sono molti tipi di sensori, radar, sensori ad infrarossi, di calore, microonde, EMGW e satellitare. La maggior parte dei sensori sono alimentati da energia magnetica. L’unica cosa che si potrebbe notare in superficie, sarebbe una parabola satellitare occasionale.

D – Se è possibile, puoi darci qualche informazione sulla prossima guerra con gli alieni? Quando avrà inizio? Ci consigli di andare sottoterra?
R – La guerra è già iniziata. Usano dispositivi per il “controllo meteo”, i quali possono paralizzare una città per ore. Tempeste, inondazioni, siccità, sono quelle poche cose che possono ridurre un paese in ginocchio in un attimo. Sì, io consiglio di andare sottoterra. Scegliete una posizione che ha una quota superiore rispetto al terreno circostante. Scegliete una grotta o anche un pozzo minerario abbandonato, seppelliteci un cache di forniture [acqua e cibo]. Mettete le forniture in scatole di plastica pesanti aventi coperchi stretti [per impedirne la distruzione da parte di roditori e insetti]. Se possedete dei pezzi di terra, create un sistema di gallerie e non ditelo a nessuno. Usate le gallerie per nascondere i vostri rifornimenti, e pianificate di vivere in quei corridoi quando sarà necessario.

D – Che dire delle ‘Navi Rettiliane’ in orbita intorno all’equatore (presumibilmente comprendono anche i due ‘planetoidi’, che nel 1953, entrarono ​​in orbita geostazionaria attorno alla Terra rispettivamente a 400 e 600 miglia di distanza. Questo, a quanto pare, portò al successo del progetto del NSA che prevedeva la comunicazione con gli alieni Grigi e la formazione di uno scenario di ‘contatto-sbarco-trattato’ che coinvolse il presidente Eisenhower e alti funzionari dell’Esecutivo Industriale Militare della Basi Aeree di Muroc, Edwards e Holloman e che entrò in vigore nel 1954), e del modo in cui sono mimetizzate?
R – Non sono mimetizzate nel modo in cui si potrebbe pensare. E’ più una questione di come nessuno sappia guardare e sopratutto vedere, nonostante le navi siano in bella vista. Come il postino che diventa invisibile ai vostri occhi, in quanto siete così abituati a vederlo che non lo notate più. Uno dei metodi preferiti per mantenere le attività segrete è quello di ‘nasconderle’ mettendole davanti agli occhi delle persone, in modo che nessuno sospetterebbe la loro segretezza. (Per esempio nascondendo gl’ingressi delle basi sotterranee sotto santuari religiosi, edifici federali, centri commerciali, biblioteche, alberghi, hotel, aeroporti o, fondamentalmente, sotto aree che nessuno prenderebbe in considerazione come luoghi ospitanti ingressi di strutture sotterranee. La metropolitana ‘New World Order’ costruita dalla ‘FEMA’ in tutti gli Stati Uniti, a quanto pare utilizza questo tipo di occultamento per gl’ingressi delle basi)!

D – I Grigi, a cosa sono suscettibili?
R – I Grigi sono fotosensibili, qualsiasi luce fa male ai loro occhi. Evitano la luce del sole, e viaggiano sempre di notte. Il flash di una fotocamera li induce alla confusione. Potrebbe essere usato, addirittura contro di loro, come un arma, tenete presente però che recuperano rapidamente. Sicuramente si potrebbe ottenere del tempo per scappare. Anche utilizzare parole senza senso sotto forma di comandi l’induce alla confusione mentale. La loro mente è più logica della nostra ma non crea ‘divertimento’ o ‘fantasia’. Non capiscono la poesia, la musica, l’arte in generale (quello che rende speciali noi umani). Ciò che davvero li confonde è parlargli in una specie di latino inventato. Lo abbiamo capito e usato contro di loro [i Grigi] nella guerra di Dulce. (leggi 1° parte)

D – I Grigi possono leggere nella mente e così capire le nostre intenzioni?
R – Sì. Possono capire le nostre intenzioni attraverso la lettura della frequenza del nostro corpo. La razza umana trasmette una frequenza che essi riconoscono come un impulso elettromagnetico. Ogni persona ha una frequenza leggermente diversa e la differenza è ciò che noi chiamiamo ‘personalità’. Quando un uomo pensa trasmette degl’impulsi i quali vengono percepiti dai Grigi. Se un umano ha ‘paura’, la frequenza trasmessa è molto ‘forte’ e facile da riconoscere. Un atteggiamento mentale calmo e composto, è molto più difficile da ‘riconoscere’.

D – Possiamo proteggerci contro il loro controllo mentale?
R – Si, si potrebbe, ma il 95% della razza umana non cerca di controllare i propri pensieri. Il controllo della propria mente è l’arma miglioreda usare per difendersi. La persona media pensa raramente in uno schema chiaro e permette al cervello di funzionare in modo caotico. Controllate i vostri pensieri e sarà possibile interrompere il rapimento ed il controllo ALIENO. Il controllo dei miei pensieri mi ha tenuto in vita per anni.

D – Puoi far luce sul tipo di umani che gli alieni cercano e rapiscono?
R – Posso dire che i più comuni sono le donne di venti o trent’anni, i ragazzi dai capelli scuri tra i cinque e i nove e uomini di medie/piccole dimensioni e di età tra i venti e i quaranta. Ma, vorrei sottolineare che, ci sono tutti i tipi di persone che vengono trattenuti contro la propria volontà nella Base di Dulce! Ci sono uomini alti e pesanti, donne, giovani, persone anziane e ragazze molto giovani rinchiuse nelle gabbie. I più comuni comunque sono i ragazzi e le ragazze. I ragazzi sono i favoriti perché a quell’età i loro corpi sono in rapida crescita e il loro materiale atomico è meglio adattabile nella camera di trasferimento. Le giovani donne perché sono molto fertili. Gli uomini sono utilizzati per lo sperma. Non ho idea perché preferiscono gli uomini di dimensione media/piccola.

D – Hai mai visto due o tre gemelli, ecc?
R – No. Non mi è mai passato per la mente cercare dei gemelli. Ma questo non significa che non ci sono. Non c’è il modo di poter vedere tutti in quel’enorme struttura.

D – Qual è la razza umana prevalente presso la Base di Dulce? Sono curioso di sapere di entrambi: i lavoratori umani e i detenuti.
R – La forza lavoro umana è fatta di persone proveniente da ogni nazione del mondo di superficie. L’unica cosa che hanno in comune è che tutti parlano inglese. Se ti stai chiedendo se ci sono bianchi, neri, rossi, gialli o con colore della pelle marrone, ancora una volta dovrò dire che non c’è una razza ‘prevalente’ a Dulce. Per quanto riguarda i detenuti ne ho visti di tutte le razze. Da quello che ho potuto vedere, sembrava che ci fossero più persone “bianche”, ma ho visto un flusso costante di persone diverse e credo che molte erano lì solo per poche ore.

D – Puoi spiegare il metodo che usano per identificare ogni detenuto?
R – Nessuno ha un nome. La prima volta che si viene portati in questa struttura si diventa un ‘numero’. Di solito il codice che si ottiene al posto del nome ha un mix di numeri e lettere. Essi mostrano il luogo, come e da chi si è stati rapiti, l’età, il sesso e, infine, il numero personale [il loro numero SS]. Per esempio potrebbe apparire così: NVLV-00A-00700-P00 :00:00-00-M-000-00-000

D – In quella enorme struttura, rifiuti e immondizia devono essere un vero problema. Come fanno a smaltire tutto?
R – Non è mai stato un problema. Alcuni sono fusi e poi riciclati. Un tipo di spazzatura umida è ‘mangiata’ da forme di vita batteriche e ciò che resta viene vaporizzato in una camera a vasca. Il residuo di tale azione [ci voglioni mesi per ottenere sufficienti quantità per essere misurate] è utilizzato per fertilizzare le colture.

D – Thomas, puoi dirci dov’è la tua famiglia? Non solo tua moglie e tuo figlio ma anche i tuoi genitori e fratelli?
R – Cathy e Eric sono ancora dispersi. I miei genitori sono morti in un incidente stradale quando ero adolescente. Ho un fratello che se è vivo ho il sospetto che sia all’interno di qualche base sotterranea. Non l’ho sento da diversi anni. Pregate per loro, per favore!

D – Qual è la tua data di nascita e dove sei nato?
R – Sono nato il 23 Aprile 1941 a Glen Ellyn. In realtà in una fattoria situata nel luogo che ora viene chiamato Glen Ellyn. Sul mio certificato di nascita c’è scritto Wheaton.

D – Ne hai passate tante, eppure continui a combattere. Qual’è la tua più grande paura?
R – Che le persone dimentichino che ci sono persone innocenti detenute contro la propria volontà in luoghi spregevoli come la Nightmare Hall, e ignorino le centinaia di bambini, donne e uomini che vengono aggiunti tutti i mesi.

Un’anno dopo quest’intervista abbiamo cercato di contattare di nuovo Thomas Costello ma non l’abbiamo trovato in nessuno degl’indirizzi che ci aveva lasciato. E’ come scomparso nel nulla.

Vi consiglio la visione di questi video:

QUEST’INTERVISTA E’ IL SEGUITO DELLA 1° PARTE CHE TROVI A QUESTO LINK

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULLA BASE DI DULCE VI CONSIGLIO QUESTA LETTURA: L’AGENDA ALIENA, MITI, BASI SOTTERANEE E LA PRESENZA EXTRATERRESTRE

2 thoughts on “ESCLUSIVA ITALIA – Intervista a l’ex ufficiale della base militare di Dulce: E.T.Costello, scomparso un anno dopo – Parte 2

  1. SICURAMENTE C’è QUALCOSA DI VERO..gli alieni sono quà e ovviamente non sono amichevoli,per come la vediamo noi..sono colonizzatori..non si sporcano le zampe direttamente..ma usano i succubi..stanno rendendo un mondo schiavo..dubito che vogliano farci progredire..quindi..per quello che uno può percepire..siamo sotto scacco..e dubito fortemente che qualche intervento esterno possa aiutarci..è dura da digerire ma è cosi..

  2. queste informazioni possono essere autentificate anche da altri post, troppe coincidenze e anomalie in questo mondo fanno svegliare sempre più persone

    c’è ancora speranza non abbattetevi…

Comments are closed.