La Star di “Fast and Furious” Paul Walker assassinato da un Drone di Obama? – Update 2

Sulla base delle prove acquisite fino ad oggi, sembra che la stella dei film Fast and Furious, Paul Walker, sia stato assassinato da un’attacco drone mentre si trovava sul sedile del passeggero della sua Porche Carrera GT, guidata dal suo caro amico, pilota d’auto da corsa e socio, Roger Rodas, sabato 30 novembre 2013 a Los Angeles. Le notizie iniziali indicavano che la distruzione dell’auto (si è proprio aperta in due) sia stata causata dall’impatto con un albero ad alta velocità. Dando uno sguardo alla scena dell’incidente (vedi foto sotto) è evidente che l’albero (non più di 6 centimetri di diametro) non può essere il solo responsabile per il taglio a metà e dell’esplosione che ha distrutto completamente il Porsche GT .

Pochi centimetri di legno avrebbero dovuto causare la distruzione di diverse tonnellate d’acciaio forgiato che presumibilmente viaggiavano ad un altissimo tasso di velocità. In altre parole, ciò che viene asserito essere la causa della morte di Walker, da parte delle autorità, è scientificamente impossibile. Nelle foto sotto si paragona una macchina distrutta da un attacco missilistico drone nella Striscia di Gaza e la macchina di Paul Walker dopo l’incidente ed è inquietante notare la terribile somiglianza tra le due foto.

Attacco missilistico a Gaza

Attacco missilistico a Gaza

La Proche di Walker dopo l'incidente'

La Proche di Walker dopo l’incidente’

Non è un segreto che i droni assassini operano nello spazio aereo americano per l’assassinio di cittadini americani indesiderati, qualcosa che il Presidente Obama ha già ammesso di fare. Circa quattro mesi fa, il 26 luglio 2013, l’ FBI ha informato il senatore statunitense Rand Paul, tramite una lettera non classificata, che i droni volano regolarmente nello spazio aereo degli Stati Uniti.

Ma perché l’amministrazione Obama avrebbe dovuto assassinare Paul Walker. Possiamo teorizzare che Walker è stato assassinato al fine di evidenziare l’Operazione Fast & Furious. Recentemente sono avvenuti massacri senza precedenti negli Stati Uniti causati dai 2.000 fucili d’assalto venduti dall’ATF (Alcohol Tobacco and Firearms) ai cartelli della droga messicani.

Dalla morte di Walker, le parole “Fast and Furious”, sono state proninciate ininterottamente, nelle notizie di tutti i media e sono state usate per programmare, incosciamente, il pubblico di un imminente attacco terroristico false-flag sponsorizzato dal governo, il quale molto probabilmente sarà collegato al funzionamento ‘Fast and Furious’.

A seguito di tale attacco terroristico, Obama avrebbe probabilmente tentato di vietare la vendita di armi e confiscato le armi da fuoco in possesso dei cittadini americani privandoli così di un eventuale auto-difesa.

Se Walker, quindi, è stato ucciso da un attacco drone, sarebbe doveroso per le autorità statunitensi assicurarsi che la verità non venga fuori ed è per questo che riguardo la tragica morte di Walker, troviamo tanta dis-informazione nei media.

Per convincere l’opinione pubblica che la morte di Walker è stata causta da un “incidente”, l’idea dell’eccesso di velocità è parte della narrazione ufficiale. Meno di 24 ore dopo l’incidente, il Dipartimento dello Sceriffo della Contea di Los Angeles ha dichiarato che “la velocità è un fattore decisivo nella morte di Walker”. La relazione ha poi dichiarato che “gli investigatori stanno lavorando per determinare la velocità della vettura e che cosa ha causato la perdita del controllo”.

Quando i funzionari fanno le dichiarazioni conclusive entro 24 ore dall’incidente, la probabilità di trovarsi in errore, aumenta in modo esponenziale semplicemente perché non c’è stato abbastanza tempo per completare una vera e approfondita indagine. I testimoni non sono stati intervistati, il video non è stato recuperato e non sono stati effettuati i test e le autorità stanno diffondendo ciò che può essere interpretato solo come speculazione. Questo comportamento ci suggerisce la presenza di un ordine del giorno, anche se dissimulato, per guidare il pubblico in una certa direzione.

Al fine di vendere ulteriormente l’idea che Walker stava viaggiando ad alta velocità è stata diffusa la notizia che l’incidente mortale è stato il risultato di una gara illegale su strada come spesso abbiamo visto in “Fast and Furious”. Secondo il rapporto delle forze dell’ordine “gli investigatori hanno ricevuto suggerimenti che Walker e l’uomo alla guida della Porsche, Roger Rodas, stavano correndo prima dell’impatto” e che “i poliziotti sono a caccia di video e testimonianze che potrebbero rivelare il coinvolgimento di un’altra auto”.

In un altro sfacciato tentativo di guidare il pubblico lontano dalla verità, il 2 dicembre 2013, un rapporto del New York Post intitolato “Guasto meccanico dietro l’incidente di Paul Walker”, ha rivelato che: “La causa dell’incidente di Walker è da attribuire ad un guasto meccanico, probabilmente causato da una perdita del liquido del servosterzo”.

Al fine di promuovere oltremodo l’idea che la morte di Walker fosse accidentale, il 3 dicembre 2013, la CNN ha pubblicato un articolo intitolato: “Porche Carrera GT: 5 motivi che dimostrano che quella di Walker era diversa” dove si vende l’idea che la Porsche di Walker era un pericolo ambulante e che un incidente era in attesa di accadere.

Tra le altre cose, il rapporto afferma che la Porsche ha tre volte la potenza di una vettura media ed è notoriamente difficile da gestire anche per i conducenti professionisti perché non ha il controllo elettronico della stabilità. Eddie Alterman, redattore capo della rivista Car and Driver, in sostanza, ha continuato a dichiarare che la macchina era troppo potente per essere gestita, affermando che: “non è una macchina per i novizi” e che “il programma Carrera GT è iniziato come un programma di auto da corsa”.

Sulla base delle affermazioni di questi “esperti”, la Porsche Carrera GT è una macchina pericolosa, quasi impossibile da guidare (mi chiedo quando la Porche si farà sentire – ma visto il logo massonico credo che dovremmo aspettare a lungo). La demonizzazione palese della vettura serve all’agenzie di intelligence per vendere la morte di Walker come accidentale.

Per ulteriori informazioni clicca QUI e QUI